Vivere senza stomaco

La domanda che tutte le persone pongono a chi ha un tumore allo stomaco è: come è possibile vivere senza stomaco? Il timore riguarda sia chi ha subito una gastrectomia totale, ed è quindi del tutto privo di stomaco, sia chi ha subito una gastrectomia parziale.

Le persone sono impaurite dal fatto che sia possibile avere una vita senza stomaco. La risposta è insita nell’intervento chirurgico che di fatto collega una parte dell’intestino (quasi sempre il digiuno) con l’esofago, ricreando quindi una continuità del tratto digerente. Aiutati dai succhi biliari e pancreatici, anche i gastrectomizzati riescono a digerire il cibo. Risulta anche importante una lunga masticazione. Certo, cambia un po’ il tipo di alimentazione: alcuni cibi diventano indigeribili, altri creano fastidi. Ma mangiando poco e spesso, e provando varie combinazioni si riesce quasi sempre a trovare una buona soluzione per la nuova alimentazione. L’aiuto più grande deve venire da un nutrizionista “esperto”, figura che deve essere ricercata (anche prima dell’intervento chirurgico), che potrà fornire i consigli migliori su come adattarsi alla nuova alimentazione. Ma possiamo dirvi, per esperienza personale, che anche dopo il cancro allo stomaco la vita continua. E spesso ci si abitua molto prima di quanto si potesse immaginare all’inizio.

Certamente la vita non sarà la stessa del pre intervento in quanto ci dovrà essere, probabilmente,  una costante integrazione vitaminica (Vit B, Vit. D, ferro, folina ecc ecc.) da valutare con il medico in base agli esami..  e una certa stanchezza ogni tanto farà capolino… ma pian piano vi assicuriamo che ci si riappropria della propria vita, perchè Vivere senza stomaco si può.

Il primo consiglio che ti diamo è di cliccare su FORUM e iscriverti: troverai tantissime persone on line in grado di condividere le proprie esperienze. le proprie preziose esperienze… perchè vivere senza stomaco… si può.

Nel menu a tendina che segue ci sono alcune specificazioni che riteniamo possano essere di utile consultazione